“Fate scorta di cibo e acqua”. Il Governo tedesco sa qualcosa che noi non sappiamo?

Lo diceva anche la nonna, di tenere sempre in casa un po’ di scorta di cibo: perchè non si sa mai. Ma la prospettiva cambia se è il Governo tedesco che si accinge ad ordinare di tenere in casa cibo, acqua potabile, medicine e tutto ciò che è necessario per cavarsela per dieci giorni – dieci! – in caso di crisi gravi e di catastrofi. Sanno qualcosa che noi non sappiamo? Il buonsenso della nonna non contemplava dieci lunghi giorni con i negozi chiusi e i rubinetti a secco.

Continua a leggere

Rendere più semplice l’accesso ai fondi UE per la scuola. Abbiamo creato presidiamo.eu

www.presidiamo.eu fornisce informazioni gratuite su tutti i bandi europei utilizzabili dall’Italia  e assistenza per orientarsi nelle richieste d’accesso Abbiamo creato e messo on line presidiamo.eu, il sito internet che ha lo scopo di rendere più semplice l’accesso ai fondi UE per la scuola.  Nel ciclo di programmazione 2014-2020, la Commissione Europea ha destinato notevoli quote dei fondi strutturali alla crescita intelligente ed inclusiva, evidenziando fra gli […]

Continua a leggere

Economia Collaborativa. Impatti e potenziale

Gli esperti sono chiamati a rispondere a ripetuti questionari sull’argomento in questione. Le risposte vengono di volta in volta aggregate e fatte circolare fra gli esperti stessi permettendo a ciascuno di valutarle e di rivedere le proprie posizioni iniziali. Il processo continua finché non viene ad emergere un certo grado di consenso collettivo o, in alternativa, finché le posizioni non sono ben delineate.

Continua a leggere

Olanda. Referendum: vince il No ma per l’UE é come non detto

Interpellati attraverso un referendum, ieri i cittadini olandesi hanno detto no all’accordo di associazione stretto dall’UE con l’impresentabile Ucraina. Ma per l’UE il No degli elettori olandesi é come non detto: “Non cambierà nulla”, hanno dichiarato sia il presidente del Consiglio UE Tusk, sia un portavoce della Commissione Europea. In Italia notizia non pervenuta… Del resto, per le istituzioni europee […]

Continua a leggere

Un baraccone europeo. Lussi e vuoti abissali di Frontex, l’agenzia che fronteggia la crisi migranti

Praticamente, un baraccone europeo. Il Bureau of Investigative Journalism ha guardato i conti di Frontex, l’agenzia dell’UE con sede a Varsavia per il pattugliamento delle frontiere esterne il cui budget continua a gonfiarsi (143 milioni di euro in questo 2015) sull’onda della crisi dei migranti. Sotto la luccicante vernice di un’istituzione in grado di fornire l’immagine di una risposta collettiva […]

Continua a leggere

UE, una persona su quattro (in Italia il 28%) é povera o a rischio di povertà

L’UE era famosa per il diffuso benessere e per la sicurezza sociale offerta alla popolazione.  Ora una persona su quattro é povera o a rischio di povertà: complessivamente, 123 milioni di persone. Il numero é considerevolmente aumentato dopo l’austerity. Inoltre avere un lavoro non porta più con sè l’automatica possibilità di una vita dignitosa.  Ha diffuso ieri questi dati Oxfam, […]

Continua a leggere

L’EFSA conferma: insetticidi neonicotinoidi nocivi per le api. L’UE deciderà finalmente di vietarli?

I neonicotinoidi – la bomba atomica degli insetticidi – costituiscono un rischio per le api quando vengono spruzzati sulle foglie. Alla fine di agosto l’EFSA (l’autorità europea per la sicurezza alimentare) ha pubblicato una serie di valutazioni che dovrebbero indurre la Commissione Europea vietarne l’impiego: già nel 2013, sempre per salvaguardare le api, l’UE limitò l’impiego di queste sostanze per […]

Continua a leggere
1 2 3 4 5 6 8