Il Tamagotchi dell’economia circolare. Lombricolàge a Palermo per l’autofinanziamento di Italia a 5 Stelle

Bisogna prendersene cura e lo si vede “vivere”. Il mini compostatore domestico che abbiamo ideato, creato e reso stampabile in 3D è uno dei protagonisti di Italia a 5 Stelle

Ricerca scientifica, innovazione tecnologica, economia, natura… I circoli si chiudono e si intrecciano nel Lombricolàge che noi abbiamo ideato, creato e reso stampabile in 3D e che a Palermo, durante questo fine settimana, contribuisce alla lotteria per l’autofinanziamento di Italia 5 Stelle. Il Lombricolàge è un mini compostatore domestico al cui interno i lombrichi Eisenia trasformano i fondi di caffè in compost. Una sorta di Tamagotchi dell’economia circolare perché, come con il vecchio giochino elettronico, bisogna prendersene cura: e in cambio lo si vede “vivere” e ti ricambia con un concime per piante straordinario.

Al contrario del Tamagotchi, il Lombricolàge è vivo davvero e richiede solo attenzioni modeste. Al suo interno la natura chiude un cerchio economico: i lombrichi si nutrono di un rifiuto – i fondi di caffè – e lo trasformano in una risorsa. I lombrichi non puzzano, non sporcano e non si sognano nemmeno di fuggire dal compostatore che contiene il loro cibo: per cui il Lombricolàge può stare in cucina e perfino in salotto.

Dal punto di vista dell’innovazione tecnologica, il Lombricolàge è realizzato con una stampante 3D ed è realizzato con un materiale a sua volta compostabile, sebbene non in condizioni domestiche: un altro cerchio che si chiude. Infatti, a Bruxelles, abbiamo regalato uno dei primi esemplari di Lombricolàge al commissario europeo all’Ambiente, Karmenu Vella, in occasione di un convegno sull’economia circolare.

Sia sabato 24 che domenica 25 settembre, a Palermo nelle 4 aree merchandising di Italia 5 Stelle saranno visibili i Lombricolàge che costituiscono quattro premi della lotteria di autofinanziamento: li accompagnano gli opuscoletti con le semplicissime istruzioni per l’uso e la sua storia. Noi saremo lì, a disposizione di chi vuole saperne di più, oppure saremo nell’area Europa o ancora nell’area bimbi, dove sono in funzione le stampanti 3D. Chi non riesce a venire a Palermo e ne vorrebbe stamparne uno può farci domande sul Lombricolàge attraverso il modulo di contatto di Lombricolage.eu.

Abbiamo scelto il nome “Lombricolàge” per richiamare il concetto di bricolage, di fai-da-te, che ha segnato la realizzazione dell’idea. Tutto è cominciato quando un corso di autocostruzione di stampante 3D ha lasciato dietro di sé decine e decine di cialde di caffè del tipo rivestito in tessuto. Una potenziale ricchezza per chi – come noi – pratica il compostaggio domestico in generale, e in particolare anche il compostaggio dei fondi di caffè attraverso i lombrichi. Ci siamo quindi detti… perché non provare il compostaggio dei fondi di caffè attraverso i lombrichi in un contenitore più piccolo, disegnato in CAD e stampato con una stampante 3D?

Abbiamo provato. Un anno di sperimentazione ha dimostrato che i lombrichi Eisenia fetida ed andrei vivono bene anche se nutriti con soli fondi di caffè in un cilindro di 15 centimetri di diametro e 8 di altezza. Con il loro contenitore, è come se fossero un unico essere vivente. Producono un ottimo compost e si riproducono alla grande.

Le istruzioni fondamentali per l’uso sono nel documento qui sotto: in estremissima sintesi, tenere sempre i lombrichi un po’ umidi (che non vuol dire alluvionarli e neanche innaffiarli), nutrirli regolarmente coi fondi di caffè, prelevare ogni due-quattro mesi i fondi di caffè trasformati in compost. Ne vale la pena, e non solo perchè si ottiene a costo zero il migliore dei concimi per le piante d’appartamento: i soli Stati Uniti, ogni anno, producono 2 milioni di tonnellate (pag 2) di fondi di caffè. Li considerano rifiuti. Invece sono risorse.

REFERENZE SCIENTIFICHE SUL COMPOSTAGGIO CON LOMBRICHI (VERMICOMPOSTNG)

A cura dell’EPRS (Servizio di Ricerca del Parlamento Europeo)