L’Olanda vieta il fracking fino al 2020

Fracking vietato fino al 2020 in Olanda, Paese al quale sono accreditati significativi significativi giacimenti di shale gas. Per i prossimi cinque anni non verranno sfruttati, ha comunicato il Governo, e le licenze che giungeranno in scadenza non verranno rinnovate.

La scelta viene giustificata con la “grande incertezza” relativa sia alle conseguenze del fracking sia alla quantità di shale gas effettivamente presente nel sottosuolo olandese.  Eppure si é sempre detto e scritto che l’Olanda é letteralmente sedura su giacimenti di shale gas. Questa é la famosa mappa europea dello shale gas pubblicata nel 2013 dallo statunitense Energy Policy Information Centre

mappa dello shale gas in europa

Sostanzialmente sovrapponibile é la mappa (via Ecowatch) presentata nel 2014 al Parlamento Europeo da un rapporto dell’Institute for Sustainable Development and International Relations.

mappa fracking europa

Quindi la decisione del Governo olandese non sottolinea solo la mancanza di certezze sugli effetti collaterali del fracking, ma anche l’inaffidabilità delle stime relative alle “cospicue riserve” di shale gas europeo. Del resto, oltre a quelle olandesi, si sono già dimostrate non sfruttabili dal punto di vista commerciale le “cospicue riserve” di shale gas in vari Paesi dell’Europa orientale, fra cui Polonia, Romania ed Ucraina.

L’Olanda vieta il fracking fino al 2020 ultima modifica: 2015-07-15T11:51:47+00:00 da Dario Tamburrano