Il fracking non cava un ragno dal buco. Evapora lo shale gas della Polonia

Viene dalla Polonia la conferma che il fracking – oltre ad essere una follia ecologica ovunque – in Europa é anche una follia economica. Solo due anni fa, la Polonia sembrava l’Eldorado dello shale gas: ma venerdì anche ConocoPhilips ha gettato la spugna perché non riesce a cavare un ragno dal buco. Evaporano così i suoi investimenti per 220 milioni di dollari mentre si concretizzano conti da pagare per circa 120 milioni di dollari. ConocoPhilips era l’ultima grande società che ancora cercava di effettuare il fracking in Polonia: Chevron, Exxon e Total avevano già abbandonato l’impresa. Analoghi esiti hanno dato i tentativi di fracking in altri Paesi dell’Europa orientale che pure erano ritenuti promettenti, come la Romania e l’Ucraina. (foto)