Un fiume vivo fa bene a Roma. Passeggiata lungo il Tevere

ROMA – I romani tornano ad impossessarsi del loro fiume. Domani, mercoledì 6 febbraio, parte alle 11 da Ponte Marconi la passeggiata a piedi e in bicicletta sulle rive del Tevere fino a Tor di Valle.

“L’obiettivo è contribuire a presidiare attivamente una striscia di città che sta uscendo dal degrado”, commenta l’eurodeputato romano Dario Tamburrano, M5S. Parteciperà alla passeggiata “per celebrare quanto è stato fatto finora e perché un Tevere vivo fa bene a tutta la città”.

Spiega: “La sicurezza urbana non è solo una questione sociale o di decoro. La città può far fronte alle bombe d’acqua ed ai sempre più frequenti eventi meteorologici estremi solo se tutto l’ecosistema fluviale è in buona salute e se le sponde del Tevere sono libere da discariche ed insediamenti non autorizzati, così da far ‘sfogare’ le piene. Però per difendere le sponde dall’abusivismo è essenziale che la gente le frequenti”.

La passeggiata è organizzata dall’Ufficio Speciale Tevere per osservare i risultati di pulizie e controlli, nell’ottica di restituire la fruibilità delle sponde del Tevere grazie alle sinergie con la polizia locale.