Differenze

Queste sono le differenze tra la revisione selezionata e la versione attuale della pagina.

Link a questa pagina di confronto

Entrambe le parti precedenti la revisione Revisione precedente
Prossima revisione Entrambe le parti successive la revisione
l_iter_per_la_ratifica [13 /2018/11 16:00]
tamburteam [L’Italia]
l_iter_per_la_ratifica [05 /2018/12 12:10]
tamburteam [Gli Stati UE]
Linea 11: Linea 11:
 Il CETA è già stato ratificato da Repubblica Ceca, Danimarca, Estonia, Spagna, Gran Bretagna, Croazia, Lituania, Lettonia, Malta, Portogallo, Svezia(([[https://www.consilium.europa.eu/en/documents-publications/treaties-agreements/agreement/?id=2016017]])). L’Iter per la ratifica - congelato in Belgio in attesa del[[costellata_di_ostacoli#il_belgio_si_rivolge_alla_corte_di_giustizia| pronunciamento della Corte di Giustizia dell'Unione Europea]] -  è in corso in vari Stati fra cui [[l_iter_per_la_ratifica#l_italia|l’Italia]]. Il CETA è già stato ratificato da Repubblica Ceca, Danimarca, Estonia, Spagna, Gran Bretagna, Croazia, Lituania, Lettonia, Malta, Portogallo, Svezia(([[https://www.consilium.europa.eu/en/documents-publications/treaties-agreements/agreement/?id=2016017]])). L’Iter per la ratifica - congelato in Belgio in attesa del[[costellata_di_ostacoli#il_belgio_si_rivolge_alla_corte_di_giustizia| pronunciamento della Corte di Giustizia dell'Unione Europea]] -  è in corso in vari Stati fra cui [[l_iter_per_la_ratifica#l_italia|l’Italia]].
  
-Secondo la coalizione Stop TTIP(([[https://stop-ttip.org/ttip-study-ratification/]])), in alcuni Stati UE il CETA dovrà ricevere l’approvazione di due camere: fra gli Stati in cui la ratifica non è stata ancora effettuata, sono in questa situazione Belgio, Germania, Francia, Irlanda, Italia, Paesi Bassi, Austria, Polonia, Romania, Slovenia.+Secondo la coalizione Stop TTIP(([[https://stop-ttip.org/ttip-study-ratification/]])), in alcuni Stati UE il CETA dovrà ricevere l’approvazione di più camere: fra gli Stati in cui la ratifica non è stata ancora effettuata, sono in questa situazione Belgio, Germania, Francia, Irlanda, Italia, Paesi Bassi, Austria, Polonia, Romania, Slovenia.
  
 Inoltre, nella metà degli Stati UE é possibile, a certe condizioni, indire referendum relativi all’approvazione di trattati internazionali: un referendum sul CETA è ancora possibile in Bulgaria, Francia, Grecia, Irlanda, Croazia, Paesi Bassi, Austria, Polonia, Romania, Slovacchia, Ungheria. In particolare, il referendum può partire da un’iniziativa dei cittadini in Slovacchia, Ungheria ed Olanda. Inoltre, nella metà degli Stati UE é possibile, a certe condizioni, indire referendum relativi all’approvazione di trattati internazionali: un referendum sul CETA è ancora possibile in Bulgaria, Francia, Grecia, Irlanda, Croazia, Paesi Bassi, Austria, Polonia, Romania, Slovacchia, Ungheria. In particolare, il referendum può partire da un’iniziativa dei cittadini in Slovacchia, Ungheria ed Olanda.