Denunciato Varoufakis, il ministro-hacker e partigiano tecnologico contro l’euronazismo tecnocratico

Il nazismo economico in vigore nell’UE è basato sulla tecnocrazia. Per sconfiggerla, l’ex ministro greco delle Finanze Yanis Varoufakis si è trasformato in un hacker: in un partigiano tecnologico. Ieri è stato denunciato per essere penetrato abusivamente nel software del suo stesso Governo con lo scopo di sottrarlo al controllo di Bruxelles. L’azione di Varoufakis serviva per mettere a punto il famoso piano B: il sistema di pagamenti […]

Continua a leggere

Ecco il piano B di Varoufakis, il ministro che diventò hacker per sottrarre la Grecia alla troika

Un ministro costretto ad hackerare il sistema informatico del suo stesso Governo per sottrarlo al controllo di Bruxelles. Lo ha fatto Varoufakis in Grecia per preparare l’introduzione di una sorta di valuta parallela all’euro. La notte dopo il vittorioso referendum era tutto pronto: bastava fare clic su un computer. Un altro clic avrebbe permesso alla Grecia di tornare alla dracma. […]

Continua a leggere