La Francia vuole chiedere lo stop alle trattative per il TTIP

Ma non é (ancora) il caso di brindare: primo, é in arrivo il CETA, il trattato fratello del TTIP; secondo, nessuno può legalmente opporsi alla prosecuzione del negoziato e l’alt servirebbe per farlo ripartire “su solide fondamenta”

La Francia si accinge a chiedere lo stop dei negoziati per il contestatissimo trattato TTIP fra UE ed USA. Lo ha detto oggi, martedì, il ministro francese per il Commercio, Matthias Fekl, durante un’intervista radiofonica. Sono parole ben diverse da quelle pronunciate durante il fine settimana dal ministro tedesco Sigmar Gabriel, che si era limitato ad una constatazione: le trattative per il TTIP sono di fatto fallite, dal momento che non fanno progressi.

Tuttavia non é ancora il caso di brindare: primo, é in arrivo (forse già in ottobre) il CETA, il trattato fratello del TTIP. Secondo,  lo stesso ministro Fekl ha detto che lo stop alle trattative TTIP é necessario per farle ripartire “su solide fondamenta” e che, da un punto di vista legale,  nessuno può opporsi alla prosecuzione del negoziato. Terzo, il commissario europeo al Commercio, Cecilia Malmstrom, dice che dopo le dichiarazioni di Fekl “molti Stati membri” hanno chiamato la Commissione Europea per esprimere il loro appoggio al TTIP. Anche le affermazioni del ministro tedesco Gabriel sul fallimento del TTIP hanno fatto sgorgare torrenti di parole da Washington e da Bruxelles per sottolineare che il TTIP é vivo, vegeto e fa progressi.

Soprattutto, per fermare davvero i negoziati per il TTIP la Francia doveva muoversi in occasione del Consiglio UE del giugno scorso, quando il presidente della Commissione Europea Jean Claude Juncker chiese ai leader europei di confermare il mandato a condurre le trattative. Non risulta che, in quell’occasione, la Francia abbia detto di no. Il comunicato stampa UE diffuso al termine dell’incontro anzi recita:

Regarding the Transatlantic Trade and Investment Partnership (TTIP) he [Juncker, ndr] was reassured by the fact that the European Council wants the Commission to continue negotiations

Cioé: a proposito del TTIP, Juncker ha ricevuto assicurazioni che il Consiglio UE desidera che la Commissione Europea porti avanti il negoziato.

Comunque, a sentire il ministro francese Fekl, la Francia avanzerà la richiesta di dire stop alle trattative durante il summit europeo che si svolgerà a Bratislava in settembre. Secondo lui, é chiaro che gli Stati Uniti sono disposti a fare all’UE concessioni solo minime e la Francia non appoggia più il negoziato.

Foto

La Francia vuole chiedere lo stop alle trattative per il TTIP ultima modifica: 2016-08-30T22:36:27+00:00 da Dario Tamburrano