TAV Torino-Lione, le emissioni corrono come un treno

Ma quale “riduzione dell’inquinamento”. Bisogna fare i conti con le altissime emissioni legate al cantiere: secondo la letteratura scientifica con ogni probabilità aggraveranno per decenni le condizioni dell’atmosfera. Interrogazione alla Commissione europea. Altro che la proclamata “diminuzione dell’inquinamento”. La linea ferroviaria TAV Torino-Lione con ogni probabilità aggraverà per decenni le condizioni dell’atmosfera. Non lo diciamo noi ma la letteratura scientifica: […]

Continua a leggere

Stop cibo anonimo, l’ICE per sapere da dove viene il cibo

Aperta la raccolta delle firme. E’ molto più di una petizione: si tratta di uno strumento istituzionale tramite il quale un milione di cittadini può chiedere all’UE di modificare le sue leggi L’ICE (Iniziativa dei Cittadini Europei) “Stop cibo anonimo” viene presentata oggi, mercoledì 29 novembre, a Bruxelles. Chiede che sulle etichette dei prodotti alimentari siano obbligatorie le dichiarazioni di […]

Continua a leggere

Stop al cibo falso e con la maschera

Abbiamo partecipato stamattina al Parlamento Europeo all’esame della petizione proveniente dall’Italia per il diritto a sapere esattamente cosa abbiamo nel piatto L’aspetto oscuro e reticente delle etichette alimentari è salito alla ribalta stamattina al Parlamento Europeo attraverso l’esame della petizione proveniente dall’Italia che chiede di dire basta al cibo falso. Più esattamente, chiede di rivedere le norme in base alle […]

Continua a leggere

Lo “Spread Ecologico” è la prima emergenza

Lo spread ecologico

Lo spread ecologico è molto più grave di quello finanziario. Eppure tutti parlano solo del secondo. Lo spread ecologico è la differenza tra il ritmo con il quale consumiamo le risorse naturali e la loro capacità di rigenerazione. Di #SpreadEcologico ho parlato a Rimini all’interno della fiera Ecomondo, illustrando e premiando le dieci migliori eco-innovazioni scelte dal comitato scientifico di Ecofuturo: le eco […]

Continua a leggere

Rifiuti di plastica in mare, ITRE e Parlamento Europeo. La linea del M5S

La nostra azione in commissione Industria e in tutte le commissioni parlamentari per rendere più efficace le regole relative ai prodotti usa e getta che più spesso si ritrovano fra le onde e sulle spiagge. Procede all’interno del Parlamento Europeo il cammino della proposta di direttiva (e relativo allegato) per ridurre i rifiuti in plastica sulle spiagge e in mare, […]

Continua a leggere

Emissioni di mercurio, AMIS e geotermia, il “miracolo” dichiarato all’UE

Secondo i dati trasmessi dall’Italia a Bruxelles, le emissioni sarebbero diminuite dal 2015 in concomitanza con l’installazione di alcuni filtri AMIS che ci risultano ultimati solo due anni più tardi. Nostra interrogazione alla Commissione Europea AGGIORNAMENTO – In fondo alla pagina la risposta della Commissione: verifica dei dati rimandata al 2019 Com’è possibile? Abbiamo presentato un’interrogazione alla Commissione Europea sulle […]

Continua a leggere

Centrale geotermica Castel Giorgio sull’Alfina, i motivi per dire no

castel giorgio

Il Governo deve decidere in poco tempo se autorizzare l’impianto pilota di Castel Giorgio. La valutazione di impatto ambientale, condotta anni fa, non ha considerato uno studio pubblicato su una rivista scientifica che apre prospettive di rischio per il territorio e per il vicino lago di Bolsena, che è area protetta UE Il Governo deve decidere ormai in poco tempo […]

Continua a leggere

Il biogas fatto male. Interrogazione sull’impianto di Ponzano Romano

Il progetto scempierebbe un lembo di campagna laziale. La zona è classificata come “area di notevole interesse pubblico” e si trova a due passi da siti protetti della rete Natura 2000 AGGIORNAMENTO – In fondo alla pagina la risposta della Commissione ed il sequestro del terreno ad opera dei carabinieri Il biogas fatto male. E’ in corso presso la Regione […]

Continua a leggere
1 2 3 9