Newsletter 28 marzo 2019

Newsletter

TAV Torino-Lione. Le emissioni corrono come un treno Post facebook Ma quale “riduzione dell’inquinamento”. Bisogna fare i conti con le altissime emissioni legate al cantiere: secondo la letteratura scientifica con ogni probabilità aggraveranno per decenni le condizioni dell’atmosfera. I calcoli effettuati dal Centro studi sui trasporti di Stoccolma su una nuova linea ferroviaria ad alta velocità analoga al Tav Torino-Lione […]

Continua a leggere

Dispositivi medici negli ingranaggi della burocrazia UE

Tutti i dispositivi medici già in uso devono rapidamente ottenere una nuova certificazione UE per rimanere in vendita. Interrogazione alla Commissione europea: l’iter è complesso, il tempo è poco, c’è il rischio che operatori medici e pazienti si trovino in difficoltà Dalla semplice siringa al pace maker che normalizza il ritmo cardiaco, decine di migliaia di dispositivi medici si trovano […]

Continua a leggere

Dal cerotto al pace maker, tutti i dispositivi medici infilati in un collo di bottiglia

Dal cerotto al pace maker, tutti i dispositivi medici ora in uso potranno rimanere in commercio solo se attraverseranno rapidamente un collo di bottiglia burocratico nato in seno all’Unione Europea. “Di conseguenza, c’è il serio rischio che in un futuro molto prossimo i pazienti e il personale medico si trovino a fronteggiare una scarsità di questi dispositivi”, avverte l’eurodeputato Dario […]

Continua a leggere

Le fake news sul lupo. Interrogazione alla Commissione Europea

La “minaccia” per l’incolumità pubblica, la “reintroduzione” ad opera delle autorità… Ho messo insieme le principali notizie false che circolano in Italia sul lupo, specie protetta a livello europeo, chiedendo alla Commissione Europea se vorrà intervenire per ristabilire la verità Fratello lupo, quante balle sul tuo conto! Ho visto la circolare del Ministero degli Interni che riguarda la tua presenza […]

Continua a leggere

Bolsena e Vico, i laghi di nocciole rispettano le norme UE?

L’espansione dei noccioleti attorno ai laghi di Vico e di Bolsena rispetta o meno le norme europee? L’europarlamentare Dario Tamburrano, M5S, lo ha domandato alla Commissione europea attraverso un’interrogazione cofirmata da altri due eurodeputati M5S, Laura Agea e Fabio Massimo Castaldo. Riassume Tamburrano: “La coltivazione intensiva di nocciole nei bacini dei due laghi comporta il dilavamento di fitofarmaci e concimi […]

Continua a leggere

In coda di legislatura. Presentati quattro nuovi progetti pilota.

Idee per progetti pilota

Quattro proposte su blockchain, dipendenza digitale, comunità dell’energia e pronto soccorso cardiaco da finanziare attraverso il bilancio UE 2020 ora in gestazione. La dipendenza digitale è una patologia in aumento, sopratutto tra i giovani, ed è in grado di causare disturbi assimilabili ad una tossicodipendenza Ogni eurodeputato in questo periodo dell’anno può presentare alla Commissione Europea le sue proposte per […]

Continua a leggere

Non ci indurre in tentazione. Nocciole e fondi UE per il biologico

Nocciole e tentazione fondi UE

La coltivazione intensiva delle nocciole si sta affermando fra Lazio e Umbria. E’ possibile ottenere contributi UE per il passaggio a al biologico durante i primi cinque anni, quando le piante sono ancora improduttive. Intascati i soldi, a partire dal primo raccolto è improbabile si faccia a meno dei pesticidi di sintesi. Ecco perché. Sono le nocciole il frutto proibito […]

Continua a leggere

Le nocciole del Lazio e la tentazione dei fondi UE per il biologico

Le nocciole del Lazio e i fondi UE per il biologico sono come la mela e il serpente nel giardino dell’Eden? È il senso di un’interrogazione presentata dall’europarlamentare Dario Tamburrano, M5S, a proposito delle centinaia di ettari recentemente trasformati in noccioleti sull’altopiano dell’Alfina. “I noccioleti diventano produttivi dopo cinque anni, durante i quali i pesticidi di sintesi sono sostanzialmente inutili. […]

Continua a leggere