Newsletter del 12 novembre 2018

Robot e intelligenza artificiale

Questa la mia intervista su robot, automazione, occupazione privacy e big a TGR Regione Europa il 4 novembre 2018 (il mio intervento è al minuto 3.17).

Video Facebook

Lo sviluppo della robotica e dell’intelligenza artificiale ci porterà nei prossimi 10-15 anni a fare i conti con milioni di cittadini che perderanno il loro lavoro. C’è quindi la necessità di un quadro giuridico che a livello europeo possa disciplinare questo settore. Noi riteniamo che la tecnologia debba essere governata e che possa essere un ausilio al benessere collettivo; non possiamo perdere opportunità né destabilizzare il sistema.

Maggiori informazioni su; robotautomazione

Uso dei dati prodotti dagli Enti pubblici: discussione in Commissione Industria del Parlamento europeo

Le informazioni del settore pubblico (public sector information- PSI), come dati meteorologici, mappe digitali, statistiche e informazioni giuridiche, sono una risorsa di grande valore per l’economia digitale. Per questo, l’UE ha sempre cercato di promuoverne il riutilizzo a fini commerciali e non commerciali. La Commissione Industria del Parlamento europeo sta ora discutendo come cambiare la Direttiva che stabilisce le regole di base per il riuso di questi dati. Nel mio intervento del 5 novembre 2018 in Commissione è esposta in sintesi la nostra posizione.

Video Facebook

Veicoli a guida autonoma. Legislazione, opportunità e rischi

I veicoli a guida autonoma, attesi per il 2030 nella loro declinazione senza intervento umano ci libereranno dalla necessità di passare ogni giorno in media un’ora e mezza al volante ma apriranno nuovi importanti interrogativi e questioni. Va pertanto predisposto per tempo un quadro normativo adeguato sul quale abbiamo cominciato a lavorare nel Parlamento Europeo, per disinnescare i rischi e godere i vantaggi.

Approfondisci

Libertà di vendere e scambiare energia da fonti rinnovabili: mio intervento alla presentazione delle 35 mila firme della petizione

Questo il mio intervento del 31 ottobre 2018 durante la diretta streaming della presentazione al Presidente della Commissione Industria del Senato, Gianni Girotto, delle 35 mila firme della petizione per la libertà di vendere e scambiare energia da fonti rinnovabili

Guarda il video

Link alla petizione

Italia 5 Stelle 2018 l’emozione di tornare “a casa” tra gli attivisti e gli amici di tante battaglie

Al Circo Massimo, durante l’edizione annuale di Italia 5 Stelle, abbiamo veramente fatto il pieno di emozioni! Ho incontrato vecchi amici che hanno iniziato con me nel lontano 2007 questo mio “viaggio”, che mi ha portato fino al Parlamento Europeo. Mi sono confrontato con attivisti e cittadini, rispondendo alle loro domande e soprattutto spiegando come vogliamo cambiare questa Europa, fino ad oggi sorda alle esigenze dei popoli.

Approfondisci

EMA – Roma 26/10/ 2018 – Le Città metropolitane a convegno su ambiente, mobilità e politiche sociali

Presso la Sala della Protomoteca del Campidoglio ho partecipato al IV Forum internazionale EMA(European Metropolitan Authorities) Nell’evento di quest’anno si è parlato del ruolo delle metropoli contemporanee che sono cresciute, unitamente ai loro bisogni e necessità. In questo contesto, le più grandi città europee hanno la necessità di costruire alleanze e difendere insieme i propri interessi se vogliono avere un ruolo nella definizione delle politiche che le riguardano. La creazione di uno spazio come EMA ha l’obiettivo di condividere esperienze incoraggiando la creazione di progetti condivisi per la promozione e la difesa di interessi comuni.

Qui il mio intervento e l’intervista al ministro dell’ambiente Sergio Costa

Durante il Forum dell’EMA è stata esposta Emilia 4 Solar, l’automobile italiana che pochi mesi fa ha vinto la Solar Challenger negli Stati Uniti.

Vergogna al Parlamento europeo: approvata direttiva che legalizza inquinanti nell’acqua

Bisogna fare un’ operazione verità sulla nuova Direttiva sull’acqua potabile. Non è vero che si tratta di una vittoria dei cittadini, anzi. Sono stati fatti passi indietro sui Pfas, sostanze tossiche persistenti la cui presenza viene tollerata nell’acqua del rubinetto e non vietata del tutto come noi auspicavamo.

Leggi la notizia


Newsletter del 12 novembre 2018 ultima modifica: 2018-11-12T11:52:53+00:00 da magestic