Passa in Commissione energia a Bruxelles la proposta M5S Europa per definizione legale di “prosumer”.

I prosumer di energia: i cittadini produttori-consumatori. Una rivoluzione dell’energia e della società. In vista del voto in assemblea plenaria vi raccontiamo cosa sono. I cittadini produttori e contemporaneamente consumatori di rinnovabili. Grazie ad una rete di piccoli impianti possono prendere il controllo di produzione e distribuzione dell’energia scalzando i grandi gruppi industriali delle energie fossili. Un nuovo modello di energia e […]

Continua a leggere

Nuovo Regolamento UE etichette energetiche. Online lo stato dei lavori

E’ online la sezione di questo blog dedicata alla revisione delle etichette energetiche e al mio ruolo di relatore per il Parlamento Europeo. Contiene un menù con i link al processo legislativo e ai documenti ufficiali e verrà aggiornata ed arricchita man mano che poteremo avanti come M5S l’iter legislativo per l’adozione del nuovo regolamento UE. PER NAVIGARE NEL MINISITO […]

Continua a leggere

Economia Collaborativa. Impatti e potenziale

Gli esperti sono chiamati a rispondere a ripetuti questionari sull’argomento in questione. Le risposte vengono di volta in volta aggregate e fatte circolare fra gli esperti stessi permettendo a ciascuno di valutarle e di rivedere le proprie posizioni iniziali. Il processo continua finché non viene ad emergere un certo grado di consenso collettivo o, in alternativa, finché le posizioni non sono ben delineate.

Continua a leggere

Interrogazione sui regali ai petrolieri. Contrastano con le norme UE

Concessioni perpetue e possibilità di rimandare all’infinito la rimozione degli impianti inutilizzati. Ora attendiamo risposte Trivelle, non é mica finita. Le concessioni perpetue entro le 12 miglia e la possibilità di rimandare all’infinito lo smantellamento delle piattaforme inutilizzate – i due regali ai petrolieri che il referendum mirava a cancellare – contrastano con la normativa UE e sono l’oggetto di […]

Continua a leggere

L’UE verso il riarmo. L’Europarlamento chiede di creare un esercito

Risoluzione approvata a maggioranza senza valore legislativo, ma di grande significato politico: invita a usare a fini militari il 2% dei PIL nazionali Creare un esercito UE. Cementare l’Unione Europea attraverso un’alleanza militare (ogni Stato membro pertanto obbligato a difendere un altro Stato membro in caso di attacco) ed utilizzare per scopi militari il 2% dei PIL nazionali. Non crediamo […]

Continua a leggere

Referendum trivelle. Hai controllato la tua tessera elettorale?

Attenzione a non dimenticare l’insidioso particolare degli spazi per i timbri. A Milano code per ritirare le nuove tessere. Nel caso in cui la propria tessera elettorale non abbia più spazi liberi per il timbro bisogna farsene rilasciare una nuova dal municipio: le foto mostrano le code di elettori determinati a votare a Milano, dove dal 2001 (anno in cui la tessera fu […]

Continua a leggere

Referendum trivelle. Se voti al mattino presto, il tuo voto vale il doppio

Per colpire al quorum i petrolieri, bisogna andare alle urne al mattino presto. L’istituto Piepoli, specializzato in ricerche di opinione, ha constatato che é possibile raggiungere il quorum al referendum trivelle di domenica. Per colpire al quorum i petrolieri bisogna quindi andare alle urne al mattino perché la percentuale dei votanti a mezzogiorno influenzerà in modo decisivo il comportamento degli altri elettori: […]

Continua a leggere

Referendum trivelle. Come il SI cancellerebbe due grandi regali ai petrolieri

Altro che referendum inconsistente e pretestuoso come dichiarato da Giorgio Napolitano. Il superamento del quorum e una vittoria del Sì domenica 17 aprile, consentirebbe di cancellare due regali ai petrolieri: la possibilità de facto di aggirare il pagamento delle royalties e di rimandare all’infinito le consistenti spese per smantellare le piattaforme. Vi spieghiamo perché. Si vota per abrogare le disposizioni che ora consentono di continuare ad […]

Continua a leggere
1 2