IL FMI dice che il Grexit é possibile. E’ la prima ammissione ufficiale

Il Grexit – l’uscita della Grecia dall’euro per effetto di un default – é possibile. Il direttore del FMI (Fondo Monetario Internazionale), Christine Lagard, é stata la prima (e finora l’unica) a riconoscere ufficialmente che il re é nudo. Lo ha fatto nel corso di un’intervista al quotidiano tedesco Frankfurter Allgemeine, aggiungendo che un accordo con la Grecia nel giro […]

Continua a leggere

Rischio di ampia crisi. Gli USA vogliono che la Grecia trovi un accordo con UE e FMI

Gli USA vogliono che UE, FMI (Fondo Monetario Internazionale) e Grecia trovino l’accordo per nuovi prestiti senza i quali la Grecia andrà in default il 5 giugno, perché altrimenti si rischia una nuova, ampia crisi. Le espressioni “gli USA vogliono” e “crisi globale” non trovano riscontro letterale nelle parole del segretario al Tesoro statunitrense Jack Lew, ma il senso é […]

Continua a leggere

Finlandia, il capo del partito euroscettico diventa ministro degli Affari Europei

In Finlandia il leader del partito euroscettico é diventato ministro degli Affari Europei e degli Esteri. Si chiama Timo Soini. Il nuovo primo ministro Juha Sipila ha presentato ieri, mercoledì, il Governo nato dal terremoto elettorale dell’aprile scorso, che ha mandato all’opposizione il partito per il quale Jyrki Katainen era stato primo ministro prima di diventare, nell’autunno scorso, commissario europeo. […]

Continua a leggere

Rinegoziare l’UE e poi referendum. Inizia l’offensiva della Gran Bretagna

Non solo la Grecia che finora é riuscita a rifiutarsi di entrare nel recinto dell’austerity. L’Unione Europea ha anche un’altra pecorella potenzialmente smarrita. E’ la Gran Bretagna del nuovo primo ministro Cameron, che – scrive Euronews – inizia in questi giorni un’offensiva diplomatica legata al suo piano: rinegoziare i termini di permanenza del Paese nell’Unione e poi sottoporli a referendum […]

Continua a leggere

Default della Grecia? L’ultimatum del 5 giugno diventerà forse un penultimatum

Il giorno della verità per la Grecia – che doveva essere il 5 giugno – é probabilmente rimandato. Diverse “date ultime” entro le quali Grecia e UE dovevano accordarsi per nuovi prestiti o mandare tutto all’aria (Grexit, default greco…) sono sfociate in micro accordi dilatori. Anche la prossima scadenza, si scopre ora, forse non rappresenta un ultimatum ma solo un […]

Continua a leggere

Le radici dell’ISIS. In un documento del Pentagono l’appoggio degli USA all’estremismo islamico

Il caos elevato a strumento politico. Chi aveva dei dubbi, può liberarsene: gli Stati Uniti hanno appoggiato l’estremismo islamico per indebolire l’URSS e poi la Russia di Yeltsin. Gli Stati Uniti ed altri Paesi occidentali ritenevano che i gruppi dell’estremismo islamico fossero uno strumento per rovesciare il leader siriano Bashir al-Assad e dunque essi hanno – diciamo – sponsorizzato il […]

Continua a leggere

La Francia proibisce lo spreco alimentare

L’Assemblea Nazionale della Francia ha votato all’unanimità contro lo spreco alimentare: il cibo invenduto dei supermercati deve essere redistribuito gratuitamente. Là non si ripeterà più la scena che si vede anche in Italia all’ora della chiusura, quando gli addetti buttano nel cassonetto il cibo in scadenza – ma non ancora scaduto – appena ritirato dagli scaffali. Aprono le confezioni e […]

Continua a leggere
1 2 3 6