In difesa della NET NEUTRALITY durante la discussione in seduta plenaria a Strasburgo sul Digital Single Market

Un’internet “a due velocità” sarebbe la fine di internet così come oggi la conosciamo: la trasmissione delle informazioni dall’alto verso il basso – dai grandi siti commerciali agli utenti – diventerebbe una cascata impetuosa e porterebbe via acqua dal lago nel quale si naviga da pari a pari scambiandosi i dati ed arricchendoli di volta in volta. Ma solo in questo “lago” internet è uno strumento di democrazia.

Continua a leggere