Guerra | Ucraina. Chi sono i mandanti della instabilità?

VERSIONE ITALIANA

[youtube_sc url=”http://youtu.be/Vtm0SOWdymw”]

“Presidente, colleghi,

l’ondata di violenza che tuttora coinvolge il popolo ucraino, come ad esempio il Pogrom di Odessa, impone una riflessione sulla legittimità e sulla capacità di governo di Poroshenko e dei suoi ministri.

Ci chiediamo quanta parte di questa tragedia non sia conseguenza piuttosto degli interessi strategici e commerciali occidentali legati al transito del gas russo e ai giacimenti ucraini di shale gas che troppe mani vorrebbero sfruttare senza ostacoli e incuranti dei costi economici, ambientali e umani.

L’Europa non può permettersi un conflitto per le risorse energetiche, proprio ai suoi confini.

Per motivi etici; e perché queste risorse la Russia le possiede ancora in forma economica e in tale abbondanza da dare il tempo necessario di cui l’Europa necessita per rendersi indipendente dalle fonti fossili.

Riteniamo pertanto che l’accordo di associazione sottoscritto con l’Ucraina sia stato un passo precoce e imprudente.”

ENGLISH

[youtube_sc url=”http://youtu.be/PtFQvTockHI”]