Energia, fra i cinque europarlamentari più influenti

L’osservatorio indipendente Vote Watch mi ha inserito – unico italiano – fra i cinque europarlamentari più influenti sulle politiche energetiche dell’UE. Gli europarlamentari sono 751. Questo risultato va analizzato in prospettiva alla luce del fatto che il M5S è entrato al Parlamento Europeo solo nel 2014, all’inizio di questa legislatura e all’interno dell’emiciclo ha un “peso” molto limitato.

Vote Vatch ha ribadito il giudizio qualche mese più tardi. Davanti a me nella classifica aggiornata ci sono

  • Claude Turmes, lussemburghese, Verdi, all’Europarlamento addirittura dal 2002. Negli ultimi mesi si è dimesso per diventare ministro dell’Energia in Lussemburgo
  • Jerzy Buzek, ex Primo Ministro polacco, PPE (centrodestra), al Parlamento Europeo dal 2009 (ne è stato anche presidente), presidente della commissione parlamentare ITRE (energia, industria, ricerca e telecomunicazioni) di cui anche io faccio parte
  • Morten Helveg Petersen, membro di una famiglia di ministri danesi, ALDE (liberali), vicepresidente della commissione ITRE
  • Krišjānis Kariņš, lettone, PPE, al Parlamento Europeo dal 2009, si è dimesso questo gennaio perché nominato Primo Ministro della Lettonia.

Vote Watch ha anche sottolineato come il M5S sia nel Parlamento europeo la forza politica che più di tutte spinge per una rapida transizione verso una società alimentata al 100% dalle energie rinnovabili. Qui sotto una sintesi delle infografiche elaborate in materia da Vote Watch.