Il consumo di gas è diminuito del 23% dal 2010 ma l’UE progetta faraoniche infrastrutture

Il consumo di gas sta scendendo drasticamente in tutta l’Unione Europea: ha raggiunto il massimo nel 2010, da allora è scesa del 23% e l’anno scorso è tornata sotto il livello del 1995. Lo dicono i dati ufficiali, dei quali l’UE non tiene sistematicamente conto nè nelle stime della futura domanda nè (soprattutto!) nella pianificazione di nuove, faraoniche e costose infrastrutture per […]

Continua a leggere

A tutto gas. UE ed USA tengono a battesimo il nuovo Governo della Macedonia

Gli USA e l’UE hanno tenuto a battesimo ieri un nuovo Governo per la Macedonia, il cruciale paese del gas: passa dalla Macedonia la prosecuzione verso l’UE del gasdotto Turkish Stream che la Russia intende costruire per bypassare l’inaffidabile Ucraina; gli USA vedono quel progetto come il fumo negli occhi; il Governo macedone era incline a collaborare al Turkish Stream […]

Continua a leggere

Grecia, l’accordo può saltare e l’UE si dimostra una bottiglia piena di scorpioni in malafede

Il “salvataggio” della Grecia può saltare. Il Grexit torna a profilarsi all’orizzonte. Gli ultimi sviluppi suggeriscono l’approssimarsi di notevoli colpi di scena perché, non solo una Guantanamo: l’UE sta dimostrando di essere una bottiglia piena di scorpioni, e perdipiù scorpioni in malafede.

Continua a leggere

La frase che trasforma la Grecia in un protettorato della troika

Nell’infame accordo raggiunto ieri notte per aprire le trattative finalizzate a  mantenere la Grecia nell’euro c’é una frase particolarmente odiosa. Trasforma Atene in un protettorato della troika: il Governo greco non potrà più prendere decisioni da solo. Casomai i greci volessero ribellarsi, Bruxelles si é attrezzata per tenere tutti incaprettati: la BCE, la Banca Centrale Europea, non é intenzionata a […]

Continua a leggere

L’UE e l’euro come Guantanamo. Ieri notte hanno fatto il waterboarding a Tsipras

L’UE e l’euro sono come Guantanamo. Per far capitolare la Grecia ieri notte hanno usato il waterboarding: non é un’espressione inventata dai giornalisti ma il vocabolo scelto da un funzionario europeo. Il waterboarding è una tortura. Qualsiasi scelta di Tsipras sarebbe stata sbagliata. Gli sono state poste due alternative inaccettabili: o una dose veramente da cavallo di austerity per aprire […]

Continua a leggere
1 2 3 16